Ripartiamo dai borghi. Una lenta riscoperta della natura e della cultura di
questi piccoli centri della memoria lucani, praticando l’escursionismo e il
trekking urbano alla ricerca di storie minori e peculiarità nascoste, al fine
di trasmettere una corretta visione del paesaggio.


VULTURE MELFESE

Fertile area a nord della Basilicata, caratterizzata dalla presenza dell’antico massiccio vulcanico del Monte Vulture e dell’omonimo Parco Regionale. L’area è fortemente influenzata dall’epoca normanna, come si evidenzia nei caratteristici borghi e numerosi castelli federiciani.

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Antica capitale normanna, Melfi era uno dei centri prediletti di Federico II ed emblema della cultura Sveva. La città conserva ancora l’antica cinta muraria e il maestoso castello normanno, dove l’imperatore sostava durante le sue traversate, dilettandosi con l’arte della falconeria. Un viaggio nei secoli tra i numerosi resti che compongono l’attuale Museo Archeologico Nazionale, accompagnati dai racconti per i vicoli della città insieme all’ArcheoClub. La città inoltre sorge nel cuore del Parco del Vulture e precisamente su un’ antica colata lavica dell’omonimo vulcano; ne consegue che l’area sia un’importante sito protetto, ricco di biodiversità ed endemismi studiati fin dai secoli passati dai più importanti naturalisti d’Italia. In questa magnifica cornice effettueremo un trekking attraversando paesaggi vulcanici unici di notevole bellezza.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Venosa rapisce subito lo sguardo di qualsiasi viandante; imponenti opere architettoniche e scavi archeologici circondati dal rigoglioso paesaggio del Vulture fanno di Venosa uno dei borghi più belli d’Italia. Da importante roccaforte romana in Basilicata e culla della cultura latina nel meridione con il poeta Orazio fino alla fiorente dinastia normanna degli Svevi, la città ha da sempre avuto un ruolo fondamentale nell’areale. Ci faremo contaminare dalla sua millenaria storia dapprima seguendo un tratto dell’antica Via Appia, dove ancora è possibile ritrovare tracce dell’epoca romana, prima di restare affascinati dalle meraviglie nascoste nel borgo, dagli scavi romani all’Incompiuta Abbazia, oltre al castello riedificato da Federico II.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Uno dei paesi del Vulture Melfese più permeati di cultura Arbëreshë, al punto da poter scrutare i colori e le scritte delle tradizioni balcaniche tra i bellissimi vicoli del borgo. Ginestra è un piccolo borgo storicamente legato a Ripacandida e circondato da colline ricche di uliveti e vigneti che disegnano il tipico panorama del Vulture. In questo scenario atipico scopriremo antiche vie di collegamento nell’areale, arrivando fino a un antico ponte romano denominato Ponte del Diavolo. Tra i vicoli del paese invece ci perderemo nelle tradizioni di questa fantastica etnia, dal Santuario della Madonna di Costantinopoli al palazzo baronale del ‘700. Merita una visita l’orto etnobotanico, custode di numerose specie vegetali di cui alcune officinali proprie della tradizione arbëreshë.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Arroccato su un rilievo limite del Parco del Vulture in perfetto stile normanno, solcato dalle spettacolari cascate del torrente Bradano e circondato da imponenti faggete; tutte queste ricchezze fanno di San Fele uno dei 100 borghi più belli d’Italia. Un tour tra natura e cultura, attraversando le bellissime faggete miste ad abetine e agrifogli del Monte Squadro, rilievo limite del Parco e ricco di fenomeni erosivi e sorgenti, fino ad arrivare alle celebri Cascate di San Fele, perla naturalistica e antropologica dell’areale tra resti di gualchiere e mulini, le quali si snodano a valle del paese lungo un bellissimo percorso naturalistico fluviale. Si continua con un trekking urbano nell’antico feudo normanno dalla storia millenaria, fino ad arrivare alla cima del Monte Castello che sovrasta tutta l’antica valle di Vitalba fino a scrutare il massiccio vulcanico del Vulture.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Uno dei borghi e comunità più permeati di cultura normanna, dalle tradizioni alle usanze fino al paesaggio sovrastato dal bellissimo Castello di Lagopesole. Percorreremo a ritroso la storia di questo territorio, partendo dal Sito antropologico “i Pisconi” nei pressi del castello, dove alcuni anni or sono vennero rinvenute casualmente all’interno di una grotta alcune pitture rupestri risalenti a 9.000 anni fa, testimonianza della presenza dell’uomo di Atella che nei pressi di un antico paleolago praticava l’attività della caccia. All’interno del castello, invece, ripercorreremo a ritroso alcuni momenti di vita all’epoca di Federico II di Svevia e avremo la possibilità di visitare una mostra permanente sull’emigrazione.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO


MARMO PLATANO

Estesa area dell’Appennino lucano nord-occidentale dove evidenti fenomeni carsici, costituiti da imponenti rocce affioranti, grotte ipogee e numerosi canyon e gole, ne caratterizzano il paesaggio. Il territorio è solcato dal torrente Platano e confina con il settore campano all’altezza della Riserva dei Monti Marzano ed Eremita.

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Paese al confine del Marmo-Platano, dove la comunità rurale ha nel tempo amalgamato al proprio stile di vita il variegato paesaggio disegnato dai Monti li Foi e dalle fertili colline circostanti. Un’esperienza fortemente paesaggistica in questa interessante area interna lucana, tra escursioni in riserve naturalistiche e tour archeologici inediti. Il borgo di Ruoti, infatti, ospita nel suo territorio molti siti protetti come il prezioso lago Romito e la faggeta del bosco del Principe, il quale lo attraverseremo durante un bellissimo trekking incentrato sulla conoscenza e comprensione del paesaggio rurale e delle aree interne. In località S. Giovanni di Ruoti, invece, negli anni settanta alcuni scavi archeologici condotti dall’Università di Toronto portarono alla luce un’antica Villa Romana nei pressi della quale insisteva uno dei mulini ad acqua più antichi del mondo.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Su un’altura che guarda alla valle del Melandro e del Marmo-Platano, nel cuore della catena appenninica, Picerno si presenta come un modesto borgo-fortezza normanno, ancora visibile nei resti architettonici e nella superba torre, prezioso punto di avvistamento dell’epoca. Oltre alla storia medievale, essa conserva una memoria più recente: durante la rivoluzione napoletana del 1799, Picerno fu il centro di raccolta dei repubblicani della Basilicata occidentale. Per la resistenza lunga, ostinata ed eroica alle truppe sanfediste, il paese si guadagnò l’appellativo di Leonessa della Lucania. Una storia e un territorio che percorreremo dapprima intorno al Piano della Nevena, tra una faggeta secolare che farà da cornice al nostro percorso escursionistico lungo affioramenti rocciosi e vedute sull’intera valle della fiumara di Picerno. Non mancherà una visita al belvedere nei pressi della Chiesa del SS. Salvatore, dichiarato bene monumentale.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Un’esperienza di trekking e visita guidata alla scoperta di Bella, uno dei borghi più antichi della Basilicata e circondato dai rilievi più alti del Marmo Platano. Partendo dall’imponente faggeta del Bosco di Santa Croce, a ridosso del Parco regionale del Vulture, raggiungeremo dapprima la vetta del Monte Santa Croce (1407 m.), uno dei più affascinanti punti panoramici su tutta la valle del Platano, e in seguito la Grotta dell’Eremita, importante sito antropologico dell’area legato al medioevo. In pomeriggio ci incammineremo per i vicoli e i monumenti nel borgo di Bella, tra le antiche memorie romane fino alle rievocazioni del brigantaggio. L’esperienza terminerà con una visita guidata nel Castello Aragonese di Bella.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Nell’incantevole borgo di Muro Lucano, uno dei 100 borghi più belli d’Italia, incastonato sulle caratteristiche rocce calcaree della valle del Marmo Platano. Si parte dal centro del paese, alla scoperta delle sue ricchezze storiche e architettoniche, dal periodo romano delle guerre sannitiche fino all’età rinascimentale; si osserverà dapprima il bellissimo castello longobardo, dove nel ‘300 trovò la morte la regina Giovanna I di Napoli, di seguito il Museo Archeologico Nazionale ove sono conservati numerosi rinvenimenti risalenti alle popolazioni lucane e romane, per poi concludere il percorso nel borgo con la visita della cattedrale di San Nicola, antica chiesa rupestre del 1200 attigua al castello. L’esperienza si conclude con un bellissimo trekking nel “Sentiero delle ripe”, un’antica via che scende nelle gole del paese tra gli antichi nuclei insediativi di Capodigiano e Pianello, in uno scenario incontaminato e ricco di biodiversità, arricchito da ruderi di mulini e gualchiere.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Un tuffo nelle aree interne dell’Appennino Lucano nord-occidentale al confine con la Campania, in una zona ricca di sorgenti, vistosi affioramenti carsici e strette forre tipiche dell’areale Marmo Platano; un trekking urbano e naturalistico dove sembrerà di ritornare in un passato remoto, tra resti archeologici di antiche popolazioni lucane e complessi megalitici dalla forte spiritualità. Sull’antico borgo del basso medioevo, arroccato a circa 1000 metri, svetta il complesso del Monte Giano, emblema del carsismo occidentale con i suoi tipici affioramenti rocciosi vertiginosi e i canyon che corrono rapidi verso la valle del Platano, i quali potremo osservare nel corso di un’escursione molto panoramica in un settore dell’appennino lucano davvero inedito e tutto da scoprire.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO


MELANDRO

La valle formata dal Fiume Melandro, in collegamento con il torrente Platano, segna il confine tra la Basilicata e la Campania attraverso estese vallate carsiche tra le più ampie d’Europa. Nell’areale sono presenti numerosi borghi rientranti tra i Borghi Eccellenti Lucani.

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
Vietri di Potenza (PZ)

A scelta dell’utente

Crocevia tra le due vallate carsiche più importanti della Basilicata, Melandro e Platano, nonchè naturale confine tra Lucania e Campania, il borgo di Vietri di Potenza sorge in una profonda depressione tra imponenti affioramenti rocciosi che ne caratterizzano il paesaggio e il panorama. Scopriremo la natura carsica della zona attraverso un trekking fluviale in direzione delle Gole Melandrine del Fiume Melandro, un’area incontaminata dove sono visibili tracce di acqua sulfurea. Non può mancare inoltre un tour nel borgo che gode di un’importante nomea, ossia di essere il paese dell’olio; infatti, data la geografia del territorio e il microclima che si viene a creare, l’area rurale risulta essere molto fertile e rigogliosa, tanto da distinguersi per la produzione del cosiddetto “oro dei contadini”.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
Savoia di Lucania (PZ)

Visualizza in Maps

A scelta dell’utente

Savoia di Lucania è un piccolo paesino che sorge sulle pendici del Fiume Melandro nelle cui vicinanze, lungo il Vallone del Tuorno, si sviluppa una serie di cascate, pozze e salti d’acqua in un ambiente naturale di rara bellezza, le quali saranno la sede di un trekking in mattinata. Diverse le sorgenti di acqua sulfurea presenti lungo il percorso e resti di antichi mulini che testimoniano la presenza di una fiorente civiltà contadina. Una civiltà che si palesa nei vicoli del centro storico con le caratteristiche case di stampo contadino, il quale visiteremo in pomeriggio. Il tutto è impreziosito dalla visita al Castello medievale, sede di un Museo della memoria con una sezione dedicata all’anarchico salviano Giovanni Passannante, che nel 1878 attentò alla vita del re Umberto I.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
Sant’Angelo le Fratte (PZ)

Visualizza in Maps

A scelta dell’utente

Uno dei pittoreschi Borghi Eccellenti Lucani nella Valle del Melandro, Sant’Angelo le Fratte è uno di quei paesi che cattura da subito l’attenzione per la sua natura morfologica, incastonata su una rupe carsica, e per i numerosi murales a tema demoantropologico che decorano le vie del borgo. Situato sulle sponde del Fiume Melandro, il quale forma uno dei fenomeni erosivi più imponenti d’Italia, ne scopriremo le particolarità naturalistiche attraverso un trekking molto panoramico nell’areale di Campo di Venere, una profonda vallata carsica meta di numerosi speleologi, dal quale sono visibili le più importanti vette della Lucania e del Cilento. Si continua tra i vicoli del paese alla scoperta della sua grande caratteristica: le Cantine incastonate nella roccia carsica che creano un affascinante percorso enogastronomico nel borgo.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
Sasso di Castalda (PZ)

Visualizza in Maps

A scelta dell’utente

Incantevole borgo immerso nei rigogliosi boschi del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, ricco di sentieri e percorsi storici ideali per i camminatori. Gli antichi casali di Saxum e Pedra Castalda, che diedero il nome al borgo di Sasso di Castalda, erano situati lungo l’antica Via Herculea, la quale collegava al tempo dei romani Venusia con Grumentum. Oggi il centro storico si presenta come un grazioso saliscendi di viottoli e scalette ben tenute in cui case e palazzi storici rendono la visita incantevole. Appena fuori dal borgo andremo alla scoperta del Bosco della Costara, una faggeta secolare che ospita uno degli alberi padre della Basilicata; il tutto alle pendici del monte Arioso, che racchiude lungo il sentiero dedicato al beato Pier Giorgio Frassati tutte le antiche vie che hanno fatto la storia dell’Appennino lucano.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Una storia millenaria accompagna il territorio di Tito, principalmente legata all’attuale sito archeologico di Satrianum, uno dei più importanti e ricchi della Basilicata. Terra che funge da spartiacque tra il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano e la Valle del Melandro, antico crocevia per la transumanza e per i raccoglitori di grano, essa possiede numerosi tratturi storici degni di essere riscoperti a passo lento. Peculiarità dell’area è la ricchezza di acqua, di cui una parte anche sulfurea, tanto da farla legare al culto pagano della dea Mefite; la scopriremo attraverso un trekking fluviale su percorsi inediti seguendo la fiumara che, nella sua discesa, forma numerose cascatine. Non mancherà una camminata tra le bellezze del borgo, fra tutte il Convento di S. Antonio, uno dei monumenti storico-religiosi della Basilicata.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO


APPENNINO LUCANO

La catena centrale dell’appennino lucano rientra nei confini dell’omonimo Parco Nazionale. Caratterizzato da imponenti massicci montuosi e numerosi endemismi tra flora e fauna, comprende numerosi borghi dalla val Basento alla val d’Agri.

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Punto di inizio del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, il borgo ideale per gli amanti della montagna data la sua geografia che lo ingloba tra alcuni dei massicci più belli del Parco. Pignola è un paese tutto da scoprire, a passo lento e con molta attenzione, in quanto ricca di storia e di bellissimi sentieri nella natura incontaminata. Tra i tanti percorsi scopriremo un’antica via che ci porterà in direzione della Grotta di S. Michele, suggestivo sito antropologico situato in una vallata circondata da imponenti massicci montuosi, tra boschi secolari e numerose specie di fauna selvatica. Interessante inoltre il trekking urbano nel borgo, il quale è riconosciuto per la bellezza dei suoi Portali storici; in questa attività avremo modo di scoprire storie e monumenti artistici ai più sconosciuti.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano e importante sito storico-culturale, si rivela un piccolo borgo tipicamente lucano interamente circondato da imponenti montagne e rigogliosi boschi, una delle principali forme di economia della comunità locale. Sovrastato dal Monteforte, interessante massiccio montuoso dalle peculiarità geologiche ove nei pressi si visiterà il Santuario di Monteforte, antico eremo medievale caratterizzato dai resti di affreschi dei fratelli Todisco, importanti pittori rinascimentali del Regno di Napoli. Si percorrerà inoltre un tratto molto suggestivo dell’antica ferrovia dismessa Calabro-Lucana: la sua peculiarità di essere una linea ferroviaria reinventata come sentiero la rende suggestiva e unica nell’attraversamento.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
Brindisi Montagna (PZ)

Visualizza in Maps

A scelta dell’utente

Piccolo borgo a 800 m., lo scrittore Carlo Levi descrisse con queste parole il paesaggio alla vista di Brindisi di Montagna mentre – di ritorno a Grassano – attraversava le “stazioncine solitarie” della Valle del Basento: “Mi risvegliò il sole alto, dopo Potenza, tra le scoscese pendici di Brindisi di Montagna”. Conosciuto per il suo bellissimo castello e per la Foresta della Grancia, primo Parco rurale d’Italia; vi accompagneremo in un percorso rurale alla scoperta di un antico tratturo che collega il centro abitato alla borgata “Grancia di San Demetrio”. Attraverso il torrente Monaco, che abbraccia l’imponente blocco di roccia arenaria su cui si erge il Castello Fittipaldi-Antinori, risaliremo al paese per scoprirne la storia, il paesaggio e i sapori tipici lucani.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

L’antico borgo di Anzi sorge isolato dalla catena appenninica, alle pendici prossime del Monte Siri, in un lembo di terra al confine con il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano e il comprensorio delle Piccole Dolomiti Lucane. Il paese conserva la memoria di una storia millenaria, dall’età del ferro alle popolazioni di Enotri fino ai Greci, i quali la resero nota per la produzione di ceramiche. Tutto il borgo è circondato da rigogliosi boschi al limite dell’appennino, i quali saranno la meta di un’escursione alla scoperta della biodiversità faunistica e floreale della zona. Meta immancabile è sicuramente il Planetario Osservatorio Astronomico posto sulla cima del Monte Siri, uno dei più importanti siti di osservazione del sud Italia.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Un borgo medievale arroccato su una rupe, caratteristica tipica dei normanni che fecero di Laurenzana un punto strategico per l’osservazione di tutta la valle che, dalla catena appenninica, guarda fino alla val d’Agri. Nel ricordo della fiorente epoca normanna rimane il maestoso castello situato nel punto più alto della rupe, il quale caratterizza la morfologia del borgo e crea una ragnatela di vicoli che dalla valle portano in cima. Laurenzana è anche natura: poco distante dal centro abitato è situata un’importante Riserva naturale formata da abeti bianchi secolari dal germoplasma autoctono, una vera rarità in Italia e in tutta Europa. La attraverseremo durante un trekking, scoprendo le caratteristiche tipiche di un’abetina secolare ed enfatizzando l’importanza della conservazione di habitat come questi.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

L’antica città di Grumentum fu fondata nel III secolo a.C. dai Romani su quello che era un antico insediamento lucano del V sec a.C. e fu abitata fino all’850, quando l’invasione dei Saraceni costrinse i grumentini a spostarsi alcuni km. a nord dove fondarono la città di Saponaria. Solo nel 1932 si tornò definitivamente all’originario nome con l’attuale Grumento Nova. In un tour escursionistico e archeologico dedicato all’antica storia del paese e di tutta la Lucania, visiteremo il bellissimo Museo Archeologico e avremo modo di passeggiare lungo le sponde del Fiume Agri, nel punto in cui si immette nell’invaso del Pertusillo con una spettacolare veduta sull’intera area lacustre. Lungo le vie del centro storico diversi i punti panoramici sull’intera valle dell’Agri e sulle cime non distanti del massiccio del Sirino.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO


DOLOMITI LUCANE

Il Parco Regionale di Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane è formato da fitte foreste e dal tipico crinale frastagliato delle Dolomiti Lucane. Al suo interno trovano spazio numerosi siti archeologi e antropologici, oltre a due dei borghi più belli d’Italia.

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

La sola nomea basta per catturare l’attenzione e portare il viaggiatore a immaginare il passato di questi antichi ruderi ormai abbandonati ma che un tempo formavano il borgo di Campomaggiore. Si tratta de la “Città dell’Utopia”, un’evento spettacolare all’aperto che, attraverso l’arte, porta il visitatore a rivivere l’antico borgo abbandonato a seguito di una frana. Prima di allora, il borgo fu teatro di una sperimentazione sociale di condivisione di terreni e disviluppo demografico. Basterà il solo passare tra i resti del paese vecchio per restare appagati dalla giornata. Tra i ruderi dell’antico borgo e le aree rurali che lo circondano effettueremo un trekking misto tra natura e cultura, al fine di carpire l’essenza di questo affascinante luogo e rimanerne estasiati.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
Albano di Lucania (PZ)

Visualizza in Maps

A scelta dell’utente

Posta su un rilievo sul versante del Basento, Albano di Lucania ha un’ampia veduta panoramica su tutte le Piccole Dolomiti Lucane e sul Parco di Gallipoli Cognato. Entrando in paese si rimane subito colpiti dai giganteschi monoliti della Rocca del Cappello e la Sedia del Diavolo, dalle figure antropomorfe. Percorreremo le vie del borgo tra antichi palazzi fino a incontrare l’innovativo Museo interattivo del gioco di strada e del giocattolo povero il quale raccoglie pezzi unici di giocattoli tradizionali principalmente del sud Italia. Uscendo di poco dal centro abitato ci si ritrova subito immersi in maestose quercete; attraverso una semplice escursione avremo modo di percorrere parte del sito protetto di Bosco Cupolicchio, corridoio ecologico tra la Val Basento e il Basso Bradano, il quale conserva una moltitudine di specie floreali endemiche, querce secolari e un imponente quanto atipico Quercus frainetto monumentale.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Luogo di incontri di antiche culture contornato da un paesaggio in continua trasformazione, Castelmezzano rientra di diritto tra i borghi più belli d’Italia. Un cammino panoramico tra le rocce affioranti modellate dagli agenti atmosferici nei secoli, le quali compongono il crinale delle ormai celebri Piccole Dolomiti Lucane. Dopo un prima parte naturalistica in un sottobosco di cerri, roverelle e carpino bianco seguirà una parte centrale paesaggistica con panorami e scorci mozzafiato, ammirando dall’alto il Parco Regionale di Gallipoli Cognato e l’area circostante. Si conclude con l’ultima parte “turistica” all’interno della splendida cornice del borgo di Castelmezzano, arrivando fino al suggestivo castello normanno arroccato sulle guglie delle Dolomiti.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Il borgo più alto della Basilicata si arrampica su un costone delle Dolomiti Lucane e posto in maniera speculare a Castelmezzano, dal quale lo divide il vallone del Caperrino. I due borghi, per la magnificenza dei paesaggi e per l’architettura unica, rientrano di diritto tra i borghi più belli d’Italia. Se il borgo gemello è permeato di cultura normanna, Pietrapertosa invece è un’antica roccaforte saracena, la quale memoria è ben conservata nel quartiere arabeggiante de l’Arabata. Il punto più alto è costituito appunto dal castello scavato nella roccia delle Dolomiti, il quale è anche un interessante scavo archeologico. La natura attorno è di una bellezza inconfutabile: rocce affioranti ed enormi pietre dilavate dall’acqua creano un paesaggio in continuo movimento. Lo scopriremo con un trekking in direzione del Monte Impiso, la vetta più alta del Parco, dalla quale si potrà godere dello spettacolare paesaggio di questa porzione della Basilicata.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Circondato dalle foreste del Parco di Gallipoli Cognato, Accettura è il simbolo della ruralità e della conservazione di antiche tradizioni pagane legate alla terra. Passeggiando tra i vicoli del paese, antico presidio della Magna Grecia, si può incontrare il particolare Museo dei culti arborei, dove si conserva la memoria dei rituali demoantropologici legati alle comunità contadine. La stessa Accettura, infatti, è teatro di uno dei carnevali antropologici più belli d’Italia: il “Maggio di Accettura”, durante il quale avviene il “matrimonio” tra due alberi. La natura è evidentemente l’elemento essenziale di questo territorio, dove ricade anche la sede del Parco Regionale di Gallipoli Cognato con il suo orto botanico e archivio storico sul territorio. Lo scopriremo in occasione di un trekking che, partendo dalla sede del Parco, ci condurrà sul monte Malerba alla ricerca del sito archeologico dell’antica Gallipolis.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Il piccolo centro di Oliveto Lucano conserva una storia di ben 8000 anni, legato principalmente al suggestivo Monte Croccia. Lungo i sentieri della Riserva naturale omonima, un fitto bosco di cerro e farnetto nasconde nella parte più alta del suo territorio i resti di un’antica acropoli del V sec. a.C. ascrivibile all’antico popolo dei lucani. Poco distante attraverseremo l’area megalitica “Petra de la Mola”, dove imponenti rocce di natura calcarea erano utilizzate già nel neolitico come rifugio e successivamente come calendario astronomico di pietra, legato principalmente al solstizio d’inverno. Oltre al trekking nella Riserva avremo modo di passeggiare tra gli stretti vicoli e le ripide scalinate del borgo, dove si potrà notare la maestria degli antichi fabbri del posto tra portali in legno intagliati e casette in pietra locale. Il tutto circondato da un paesaggio rurale dove spiccano gli ulivi e, in lontananza, il complesso megalitico del Monte Croccia.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO


MATERA E MURGIA

Il settore materano, al confine con la Puglia, è caratterizzato da antichi tratturi e complessi rupestri, i quali sono compresi nella Murgia materana. Nel territorio sono presenti anche formazioni geologiche tipiche dei Calanchi.

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Sulla valle del Basento sorge Tricarico, borgo dalla storia millenaria e perfetta mescolanza della cultura araba e normanna che ha caratterizzato la storia di quasi tutta la Basilicata. Il complesso medievale è perfettamente conservato; lo andremo a scoprire in un suggestivo trekking urbano nelle strade del paese, osservando la torre e il castello normanno che conserva un ciclo di affreschi di inizio Seicento realizzato dal pittore lucano Pietro Antonio Ferro. Andremo anche alla scoperta della natura che circonda il borgo, in particolare ci addentreremo nel Bosco di Fonti sulla via di un antico pellegrinaggio situato in una fitta querceta.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Matera esprime la vita millenaria di un’antica comunità rurale insediatasi sulle balze della Civita che nella successione delle epoche ha lasciato traccia nella struttura della città. Se Matera con i suoi Sassi sono la gemma, il Parco della Murgia Materana ne rappresenta il castone ideale. Un altopiano di roccia tenera ricoperto dalla tipica vegetazione mediterranea e attraversato da un profondo solco sul quale scorre il torrente Gravina. Quello che proponiamo è un trekking trasversale che, partendo dalla Murgia, arriva nei luoghi più reconditi del sasso Caveoso alla ricerca dell’essenza della “Città dei sassi” e del suo continuo divenire, tra osservazioni archeologiche, antropologiche e riflessioni sul paesaggio.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Montescaglioso sorge su una collina che separa la Murgia materana dalla valle del Bradano ed è uno dei più antichi centri della provincia materana. Un trekking nella murgia ci porterà ad incontrare diverse cavità rupestri anticamente adibite per lo svolgimento di funzioni religiose. Fulcro del centro cittadino, invece, è l’Abbazia Benedettina di S. Michele Arcangelo che a partire dall’XI sec. ha condizionato l’evoluzione socio economica del paese. Il complesso monastico che visiteremo è caratterizzato da due spaziosi chiostri e suggestive sale affrescate; esso è il punto di partenza ideale per una passeggiata tra le antiche vie lastricate di Montescaglioso, denominata “Gioiello d’Italia”, tra imponenti palazzi, chiese barocche e conventi.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
Montalbano Jonico (MT)

Visualizza in Maps

A scelta dell’utente

Città tra l’appennino e il Mar Ionio dall’incredibile paesaggio erosivo disegnato dai calanchi, legata come gli altri centri della zona alla storia della Magna Grecia. Tra le numerose storie del paese ci soffermeremo su Francesco Lomonaco, nato a Montalbano Jonico nel 1772 e soprannominato “il Plutarco italiano”. Egli partecipò attivamente al tentativo rivoluzionario della Repubblica Partenopea del 1799; rifugiatosi in Svizzera, grazie all’amicizia con Vincenzo Monti, riuscì ad arrivare a Milano dove fu medico e amico di Ugo Foscolo e poi “maestro” di Alessandro Manzoni, il quale gli dedicò un sonetto. Non mancherà ovviamente un trekking nella Riserva naturale speciale dei Calanchi; si tratta di un Geosito di valenza scientifica mondiale, con una stratificazione geologica e paleontologica unica al mondo.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Non vi sono altre possibili interpretazioni della vera spiritualità dei lucani se non quella fornita dal “Cristo si è fermato a Eboli” di Carlo Levi. Aliano è il simbolo di una Lucania che riparte da sé, dalla sua storia, dalle sue origini e dalle storie di quei contadini così come ce le consegna il romanzo di Levi. Il tutto si svolge in un contesto geomorfologico di grande impatto come quello del Parco dei Calanchi, solchi lungo ammassi di argilla che sciolgono e ricompongono un paesaggio in continua evoluzione. Dopo un suggestivo trekking tra le doline dei calanchi concluderemo le nostre attività con una visita alla casa Museo dove soggiornò Carlo Levi durante il suo confino ad Aliano nel 1936.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO


POLLINO

Il Parco Nazionale del Pollino, il più esteso d’Italia, segna il confine con la Calabria e comprende i due mari, Tirreno e Ionio. La natura unica del Parco lo rende uno dei Geositi Mondiali UNESCO, dati i numerosi endemismi e la morfologia del territorio.

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Nell’entroterra lucano lungo il fiume Sinni, il borgo rapisce subito l’attenzione per la tragica storia di Isabella Morra, poetessa considerata come una delle più autentiche espressioni liriche del ‘500 di stampo petrarchesco, figlia del feudatario del castello dell’antica Favale, uccisa dai fratelli dopo aver scoperto una sua relazione clandestina. Di lei ne parla il Parco letterario dedicato e il bellissimo castello, meta immancabile per chi vuole conoscere la storia del paese. Valsinni è anche natura, siamo nel Parco Nazionale del Pollino e a pochi passi dal monte Coppolo dove si potrà scoprire la storia e la leggenda dei resti archeologici di Lagaria, antica città della Magna Grecia edificata da Epeo, costruttore del celebre “cavallo di Troia”.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Sulla valle del Sinni sorge il borgo medievale di Senise, il centro urbano più grande del comprensorio, circondato dalle alte cime che caratterizzano il Parco Nazionale del Pollino. Il borgo è ormai noto in tutta la penisola per i sapori tipici di questa terra al confine calabro lucano, specialmente per il Peperone Crusco I.G.P., emblema della gastronomia lucana nel mondo. Avremo modo di gustare tutti questi sapori in un’interessante laboratorio enogastronomico nel paese, oltre a percorrere i pittoreschi vicoli medievali. Interessante inoltre l’escursione al Lago Cotugno, un invaso artificiale e importante sito di conservazione della biodiversità acquatica e dell’avifauna selvatica.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Posto tra gli imponenti monti del Parco Nazionale del Pollino e le sorgenti del Mercure, Viggianello è forse uno dei borghi più inglobati dalla natura selvaggia dell’area. A questa componente si aggiungono i resti storici chiaramente visibili tra le vie del borgo, dal periodo romano al bizantino, fino ai longobardi e normanni. Se si considerano anche i vicini scavi archeologici di Spidarea e Valle Laura, oltre al consistente patrimonio religioso del XVII sec., si capisce il motivo per il quale il borgo è rientrato recentemente tra i 100 borghi più belli d’Italia. Dal paese, inoltre, si parte anche per splendidi itinerari immersi nelle foreste del Parco, arrivando all’oasi faunistica del cervo e alle sorgenti del Fiume Mercure, importante e storico bacino idrico del borgo.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

35 € a persona (gruppo min. 8 max. 25 persone).

La quota comprende i seguenti servizi:

  • guida ambientale e accompagnamento, assicurazione infortuni e RC, ingressi, pranzo in agriturismo/locanda.
  • È possibile usufruire su richiesta del servizio di noleggio attrezzature da trekking.
A scelta dell’utente

Nella storia e tra i bellissimi paesaggi della Città marina di Maratea, piccola perla del mediterraneo tra montagne carsiche a strapiombo in uno dei mari più cristallini d’Italia. Scopriremo questo angolo di paradiso lucano attraverso lo sguardo indiscreto di viaggiatori attenti ai particolari, al dettaglio che fa la differenza. A guidarci saranno gli antichi percorsi dei monaci Basiliani, dal centro cittadino sino alla statua del Cristo redentore sul monte S. Biagio, percorrendo un rigoglioso bosco di carpini. La storia si materializza in una serie di chiesette, conventi, dormitori e piccole celle le quali altro non sono che anfratti lungo le rocce del costone di S. Biagio. Il tutto immersi in un paesaggio a picco sul golfo di Policastro.

  • Scarponi da trekking con suola tecnica (si consiglia Vibram)
  • Impermeabile e anti-vento
  • Zaino

Si consiglia di portare una borraccia, pantaloni lunghi e abbigliamento di tessuto tecnico. L’uso dei bastoncini da trekking è facoltativo.

Per il noleggio di attrezzatura da trekking e per ogni altra esigenza contattare lo Staff.

  • L’esperienza è adatta a tutte le persone in buono stato di salute. Non è richiesta alcuna preparazione atletica e/o esperienza pregressa nell’ambito dell’escursionismo.
  • Sono ammessi gli animali domestici, nel rispetto delle norme comportamentali e del Regolamento di Viaggio.
  • Per i soggetti affetti da allergie e/o qualsiasi altra esigenza è necessario informare lo Staff al momento della prenotazione.
  • La partecipazione sottintende la presa visione e accettazione del Regolamento di Viaggio. Attenersi ad esso per tutte le informazioni qui non specificate. Per eventuali domande è possibile contattare lo Staff all’atto della prenotazione.

REGOLAMENTO DI VIAGGIO